Instagram


Cosa s’intende per prodotti biologici?

Parliamo di alimenti provenienti da produttori controllati e certificati sulla base di Regolamenti comunitari e di leggi nazionali, che escludono l’impiego nella coltivazione di prodotti chimici di sintesi e tutelano quindi le falde acquifere e il terreno, che utilizzano tecniche agronomiche idonee, adottando la tecnica della rotazione colturale e dei sovesci, scegliendo varietà, sementi e materiale vivaistico idonei, a seconda della vocazione della zona, rispettando i cicli naturali di maturazione. Realtà che producono e trasformano prodotti bio d’eccellenza, che impiegano esclusivamente tecniche e additivi di origine naturale per la preparazione e trasformazione degli alimenti e che non utilizzano radiazioni ionizzanti per aumentare la conservabilità del prodotto e dei suoi ingredienti e che sono più coinvolte nella filiera che li unisce al consumatore.

Secondo i dati ISTAT nel nostro Paese vengono impiegati annualmente circa 1.475.000 quintali di pesticidi chimici di sintesi. Affidarsi al prodotto bio significa contribuire a diminuire sempre più tale enorme quantità, in nome della tutela di ciascun essere vivente, dalla terra all’uomo.