Instagram


News

07/10/2010 - La fertilità della terra e l'umanizzazione dell’agricoltura

Corso teorico e pratico di formazione all’agricoltura biodinamica di secondo livello. Studio della qualità degli alimenti biodinamici

DAL 28 AL 31 OTTOBRE

presso

Cascina Pirola,

Via Cavagna San Giuliani, 1 - Zelata di Bereguardo (Pv)

Per millenni l’uomo si è relazionato con la natura, in un rapporto stretto di condivisione, di rispetto e di cura, seguendone i ritmi e modellando giorno dopo giorno il paesaggio per trarne nutrimento e cura. In questo ultimo secolo di “sviluppo” tecnologico si è perso questo senso di appartenenza, si è persa la connessione profonda con l’antica sapienza contadina, che nelle manifestazioni della natura trovava la sua ragione e il suo operare. Attraverso l’agricoltura biodinamica è possibile ritrovare il senso di un lavoro agricolo in armonia con la natura e le sue leggi, dove l’uomo torna a essere regista consapevole del suo equilibrio, in un percorso che si proietta nel futuro, per risolverne criticità e problemi.

Guideranno il seminario docenti come Silvano Cristiani, insegnante, agronomo, imprenditore agricolo di Agrisophia Progetti di Casalecchio (Bo), Paolo Pistis, agrotecnico, istruttore in agricoltura biodinamica, Carlo Triarico, storico della scienza, Simona Ventura, architetto paesaggista, Agrisophia Progetti. Interverrà l’Associazione Demeter Italia, che parlerà di promozione delle produzioni alimentari e di casi concreti come frutta, (mele), olio e vino.

Per le attività pratiche, si imparerà ad allestire il preparato Fladen, l’utilizzo di oli essenziali, la gestione dei preparati 500 e 501. Si eseguiranno osservazioni pratiche del paesaggio.

Iscrizioni e info:

Segreteria dell’Associazione Agricoltura Biodinamica
Via Vasto 4, 20121 Milano: tel. 02 29002544 fax 02 29000692
Email: info@biodinamica.org - www.biodinamica.org -

Il costo per la frequenza comprende: conferenze, attività pratiche, assicurazione.
Il corso è realizzato con il contributo del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali
La frequenza del corso dà diritto a 4 crediti formativi