{{content.title}}

{{content.description}}

{{content.extra_fields.abstract.value}}

{{interaction.resource_info.title}}



Dicembre 2017

{{interaction.resource_info.title}}

Il primo raccolto di Ilboutoul: continua a sostenerla con i tuoi punti!



Vi ricordate della giovane Ilboutoul Boukra? L’avete vista mostrare in questo video le aree del suo campo, coltivato con tanta fatica insieme a suo padre, ai bordi della laguna pluviale di Tabalak, in Niger. Nonostante la semina sia avvenuta a stagione inoltrata l’orto bio di Ilboutoul ha raggiunto una produzione tale da poterne destinare una parte alla vendita. Un bel successo! E’ riuscita a vendere metà del raccolto di patate e cipolle e anche 200 dei 300 chili di sorgo raccolti sono stati destinati alla vendita.

La vendita dei prodotti agricoli insieme a quella dei residui delle piante utilizzati come foraggio animale le hanno permesso di provvedere per tutta la sua famiglia e le hanno anche consentito di comprarsi un vitello. La nuova stagione agricola in Niger è alle porte. Ilboutoul quest’anno vuol partire con i tempi giusti per la semina e se possibile allargare la sua produzione bio al pomodoro e alla papaya. Ha messo le sue prime 9 pepiniere per la produzione di cipolle.

Guardala qui con quanta soddisfazione mostra i suoi risultati. Continua a sostenerla! Per lei e per molti altri giovani nigerini i tuoi punti possono davvero fare la differenza!

{{interaction.resource_info.title}}



Agosto 2017

{{interaction.resource_info.title}}

La piccola impresa di Guissa e il sogno di Hadi


Perché i giovani rappresentano una risorsa insostituibile per la cura della nostra terra, continuiamo a scommettere su di loro aiutandoli nel loro territorio, grazie alla raccolta punti NATURASI’ siamo un sostegno concreto alla piccola impresa di Guissa e a realizzare il sogno di Hadi di diventare la prima maestra del suo villaggio.

Tabalak si trova nel cuore dell'Africa, ha una terra arida e un clima secco ma ci sono piccoli attività imprenditoriali giovanili che hanno bisogno di sostegno, NATURASI’ assieme a COSPE lavorano per dare degli strumenti a questi giovani con l'obiettivo di far girare l’economia e la cura della terra anche nei posti meno favorevoli.

Con i prodotti NATURASI' acquisti beni non solo di qualità ma risorse che danno un aiuto importante a moltissimi giovani.

#naturasi #cospe #insiemepercambiare

{{interaction.resource_info.title}}



Luglio 2017

{{interaction.resource_info.title}}

L’orto bio di Ilboutoul Boukra


Sappiamo che sono sempre le piccole azioni messe insieme a fare le grandi cose! Scegliendo di partecipare alla raccolta punti NATURASI’ aiuterai noi del COSPE a continuare a dare un aiuto concreto a più di due mila famiglie, soltanto tramite la donazione dei punti NATURASI’ sostieni il nostro progetto delle banche cereali di Jimhiniss, nel distretto di Tahoua, in Niger.

In soli dieci anni abbiamo realizzato ben 83 banche cereali dalle 20 di partenza, ma non ci fermiamo qui, continuiamo con il nostro impegno per un mondo più equo solidale da sostenere, affianco NATURASI' che da sempre molto attiva nelle tematiche legate all’ambiente abbiamo un partner ideale.

Con i prodotti NATURASI’ acquisiti beni non solo di qualità ma risorse che danno una speranza a moltissime famiglie.

Dona i tuoi punti e scegli di fare le cose in grande! #naturasi #cospe #insiemepercambiare

{{interaction.resource_info.title}}



Maggio 2017

{{interaction.resource_info.title}}

Le sementi: ricchezze locali contro la povertà


In Niger COSPE sostiene i guardiani della biodiversità: contadini sapienti che recuperano e moltiplicano le sementi locali nel rispetto dell’ambiente. Una risposta efficace per sconfiggere la malnutrizione. 
Nel corso degli anni anche in Africa e in America Latina le grandi multinazionali dell’agro-chimica hanno imposto alle comunità locali e alle famiglie contadine prodotti ibridi ed OGM, minando la sovranità alimentare di intere popolazioni. 

Il recupero e la moltiplicazione delle varietà locali di sementi è un impegno chiave nelle Terre del Cibo di COSPE perché la tutela dell’agro-biodiversità, non solo favorisce l’equilibrio degli eco-sistemi locali, ma  permette di produrre cibo più vario e di qualità migliore, e sconfiggere così la malnutrizione.

Contare su varietà adatte ai diversi contesti vuol dire anche per questi paesi rispondere in modo adeguato alla sfida dei cambiamenti climatici. Queste sementi riescono infatti a resistere meglio ai fenomeni estremi ed in particolare alla siccità. 

Per questo in Niger COSPE sostiene le associazioni di contadini che conservano e moltiplicano le sementi locali, come la famosa cipolla, esportata in tutta l’Africa occidentale. 

Guarda qui il video realizzato a marzo scorso:

{{interaction.resource_info.title}}

{{getImageAlt(content, null)}}

Sostieni anche tu il progetto "Terre del Cibo" di Cospe.

Con 300 punti aiuterai i contadini del NIGER a produrre, recuperare e moltiplicare le varietà locali, sconfiggendo povertà e malnutrizione.


Aprile 2017

{{interaction.resource_info.title}}

La buona notizia è che oggi, le banche, a progetto finito, sono arrivate a 83, si sono diffuse in altre zone del paese e quelle create dal progetto, godono di buona salute.



Le tonnellate di miglio per banca sono cresciute in media del 20% per cento e le comunità di riferimento si garantiscono così la propria sovranità alimentare: possono anche allevare animali, venderli e avere redditi extra dalla loro vendita, aumentando il reddito pro-capite e migliorando la qualità della propria vita.

{{interaction.resource_info.title}}

{{getImageAlt(content, null)}}

Oggi sono 2190 le famiglie e 40 mila persone in totale che beneficiano del funzionamento delle banche

Oggi sempre in Niger COSPE propone una nuova sfida: offrire nuove opportunità di lavoro ai giovani creando imprese agroecologiche. Ti racconteremo le storie di giovani uomini e donne che cercano un futuro nella terra.

{{interaction.resource_info.title}}

Continua a seguirci.
Il tuo amore per la natura arriverà lontano. Nelle Terre del Cibo.

{{interaction.resource_info.title}}

{{getImageAlt(content, null)}}

Sostieni anche tu il progetto "Terre del Cibo" di Cospe.

Con 300 punti permetterai ad Ousmane e ad altri giovani di avviare la propria impresa agroecologica!