Prodotti
Categorie

Broccolo

 Frutta e Verdura di Stagione

Appartenente alla famiglia delle Cruciferae, la stessa di cavolfiori, verze e cavoletti, il broccolo è un particolare tipo di cavolo, molto ricco di acqua. Si tratta di un fiore commestibile non ancora completamente maturo, formato da germogli di grandezza variabile e circondati da foglie scure e ondulate. Quest’ortaggio sembra un vero e proprio albero in miniatura e ha davvero tutto per piacere: è una miniera di nutrienti, ha preziose proprietà e un sapore che lo rende l’ingrediente perfetto per tantissime ricette.

 

Origine

La famiglia dei cavoli, a cui il broccolo appartiene, era molto amata dagli Etruschi che contribuirono alla sua diffusione nel bacino del Mediterraneo. Grandi estimatori erano anche gli antichi romani, cui andrebbe il merito di aver creato la prima varietà di broccoli, detta broccolo calabrese, e il nome stesso di quest’ortaggio, che deriverebbe dal latino “brachium”, ovvero “braccio”, “ramo” o “germoglio”: Rimase un alimento sconosciuto al di fuori della nostra penisola almeno fino al 1533, quando Caterina De’ Medici sposò Enrico II di Francia. Negli Stati Uniti i broccoli divennero popolari a partire dal 1922, quando due immigrati partiti da Messina cominciarono a distribuire i suoi semi nelle varie città della California.

 

Stagionalità

È uno degli ortaggi tipici della stagione invernale e, tra questi, il broccolo è quello che tende a deperire più in fretta. Infatti, i suoi germogli continuano a crescere anche dopo essere stati recisi. Uno dei primi segnali di deperimento è l’aspetto giallognolo che assumono le estremità dopo qualche giorno dall’acquisto e la tendenza delle cimette a staccarsi facilmente.

 

Varietà

Sono diverse le varietà di broccoli, le più note sono due: il broccolo romanesco e quello calabrese. Il broccolo romano, conosciuto anche come broccolo romanesco o cavolo romano è una varietà con punte che sfumano dal bianco al verde chiaro; è un ottimo contorno per i piatti di carne e di pesce. Proprio la particolare forma delle infiorescenze, che ricordano quella di una piramide, lo rende immediatamente riconoscibile. La varietà di broccolo calabrese è quella più nota, con una testa molto compatta, a forma di cupola, e di un colore verde intenso e brillante. Esistono, poi, anche varietà locali e meno conosciute come il Blu di Sicilia, il Bianco, il Precoce di Verona, il Bronzino di Albenga o il Mùgnulo leccese. Il broccolo che trovi nel nostro reparto ortofrutta proviene dall’ ecosistema agricolo Le Terre di Ecor: viene prodotto dall’azienda agricola Simmarano e Brio Mazziotta, in Basilicata, Cosmobio, Vincenzo Natile e Vincenzo Ranaldo, in Puglia.

 

Consigli

Bolliti, stufati o cotti a vapore: i broccoli sono i protagonisti di molti piatti invernali della cucina tradizionale italiana. Durante la cottura emanano un forte odore che può esseresgradevole: ciò dipende dall’alto contenuto di zolfo che viene liberato in presenza di elevate temperature. Per rimediare all’inconveniente è sufficiente unire al cavolo un po’ di mollica di pane bagnata con l’aceto, prima di aggiungervi l’acqua per la cottura.