Prodotti
Categorie

Azienda Agricola Salvatore Ferrandes

Le Terre di Ecor

“Con il tempo ho capito che un prodotto bio ha sempre qualcosa in più!” 

- Salvatore Ferrandes

 

Sono Salvatore Ferrandes e ho intrapreso questo percorso agricolo a Latina, nel Lazio, oltre 25 anni fa, con la consapevolezza che senza il ricorso alla chimica di sintesi si ottengono buoni prodotti. All’inizio la strada è stata tutta in salita ma spirito di sacrificio e forza di volontà mi hanno spinto a continuare, superando ogni difficoltà. Siamo partiti agli inizi degli anni Ottanta con la coltivazione di vite per uva da tavola e da vino. In seguito ho fatto una scelta importante, aderendo al metodo prima biologico, poi biodinamico, e specializzandomi nell’orticoltura. Oggi l'estensione dei nostri terreni è di circa 30 ettari, che coltiviamo grazie al supporto della nostra famiglia e con l’aiuto, nei periodi più intensi, di una decina di collaboratori. Per un raccolto di qualità sono fondamentali l’esperienza e l’osservazione della natura. Per cercare di migliorare l’attività, sperimento sempre cose nuove. Oltre a kiwi, angurie e fragole, coltiviamo anche insalate, melanzane violette, patate novelle e pomodori, ovvero tutto quello che serve per fare rotazione in campo a sovescio di leguminose, graminacee e prati da rinnovo. Per noi il bio è l’unico metodo sostenibile.

DOVE SIAMO

Azienda Agricola Salvatore Ferrandes

Via Zì Maria 2123

Latina (LT)

NaturaSì e le Terre di Ecor

I produttori del nostro ecosistema sono impegnati ad adottare tecniche che nutrono il terreno, lo mantengono fertile e contribuiscono alla biodiversità. Le Terre di Ecor è una rete di aziende agricole biologiche e biodinamiche unite da un rapporto speciale con la terra e dall’impegno nei confronti della natura e delle persone, disposte a condividere esperienze e competenze per produrre un biologico non solo certificato ma di qualità; un sistema volto a garantire un reddito adeguato a coloro che lavorano per mantenere fertile la terra, sottraendola all’abbandono, al degrado, alla cementificazione.