Prodotti
Categorie

Azienda Agricola Rivalta

Le Terre di Ecor

“Bio è anche coltivazione di prodotti dimenticati e antiche varietà”

- Gianni Rivalta

 

È dal 1700 che di padre in figlio tramandiamo la nostra attività agricola a Forlì. Mi chiamo Gianni e, con i miei fratelli Marco e Matteo, conduco l’Azienda Agricola Rivalta. Convertita al biologico a fine anni ’80, l'azienda oggi comprende circa 12 ettari coltivabili, suddivisi in frutteti, ortaggi, un po’ di cereali a coltivazioni estensive. Puntiamo molto sulle varietà non più in commercio e cadute nel dimenticatoio, perché crediamo nella tutela della biodiversità tramite la riscoperta di specie antiche. La nostra stalla familiare ospita bovini da latte, suini, capre, pecore, asini, un cavallo da tiro e un pony. Le concimazioni vengono effettuate al 95% con letame prodotto in azienda, solo una piccola parte dei proviene dall’esterno: un pellettato organico di origine vegetale. Per risparmiare acqua, non vengono fatte irrigazioni sui frutteti e sulle coltivazioni estensive: irrighiamo solo gli ortaggi. Dal 1997, su idea di mio fratello Marco, abbiamo dato vita anche una fattoria didattica, aperta in primis alle scuole e ad altri gruppi organizzati. Questa iniziativa permette di contribuire allo sviluppo della consapevolezza del consumatore e consente di toccare con mano cosa significa biologico. Penso che l'atto di acquistare un prodotto possa cambiare le sorti del mondo! 

 

DOVE SIAMO

Azienda Agricola Rivalta

Via Lughese 118

Forlì (FC)

NaturaSì e le Terre di Ecor

I produttori del nostro ecosistema sono impegnati ad adottare tecniche che nutrono il terreno, lo mantengono fertile e contribuiscono alla biodiversità. Le Terre di Ecor è una rete di aziende agricole biologiche e biodinamiche unite da un rapporto speciale con la terra e dall’impegno nei confronti della natura e delle persone, disposte a condividere esperienze e competenze per produrre un biologico non solo certificato ma di qualità; un sistema volto a garantire un reddito adeguato a coloro che lavorano per mantenere fertile la terra, sottraendola all’abbandono, al degrado, alla cementificazione.