{{content.title}}

Home / Magazine / {{content.title}}

{{content.extra_fields.abstract.value}}

{{getImageAlt(content, null)}}
Antipasto musicale

NOTE DA CONDIVIDERE

{{getImageAlt(content, null)}}
Primo Piatto

IL SAPORE DEL MARE

Vale la pena ogni tanto sfogliare il quaderno dei ricordi e mettere sul piatto del giradischi uno dei lavori italiani più belli di fine ottanta, periodo di enorme maturità creativa per il cantautore genovese Ivano Fossati. Tra illusione e viaggio, tra canto e discanto (poi titolo del suo album successivo), è tutto qui. E non è un caso che a cantare questa canzone sia in compagnia di Fabrizio De Andrè e De Gregori. Dietro una curva improvvisamente, il mare.

{{interaction.resource_info.title}}

{{getImageAlt(content, null)}}
Secondo Piatto

FISH & CHIPS

I formaggi

Cumbia in spirito, o.. sotto spirito? non fa molta differenza per Capitol K uno che di viaggi veri ne ha fatti molti. Per lui conta in fondo lo star bene nella musica e comunicarlo con sincerità, proprio come fanno i cumbieros sudamericani. Quello che ci aggiunge lui è un pizzico di ironia.E in fondo, come ricetta, non è niente male.

{{interaction.resource_info.title}}

{{getImageAlt(content, null)}}
Dessert

DA GUSTARE CON CALMA

Scritti per i due figli di un caro amico come facili miniature da suonare insieme al piano e successivamente pubblicati come ciclo di brani per pianoforte sotto il titolo di Ma Mère L’Oye (mamma Oca), sono rimasti tra le più conosciute composizioni di Ravel, che poi le trascrisse per orchestra consegnandole all’immaginario collettivo. Ascoltarle trasmette pace e calma interiore, di cui si ha sempre bisogno, anche d’Agosto.

{{interaction.resource_info.title}}


Ascolta la nostra radio!


{{interaction.resource_info.title}}