Prodotti
Categorie

Consigli per la spesa

Non servono super eroi, ma persone super.

Poche regole, da seguire insieme per la salute di tutti:

- Preferiamo alimenti freschi come frutta e verdura, oltre alle farine e i cereali integrali, senza dimenticare i legumi. 

- Pensiamo ad un menu per ogni giorno: ci permette di garantire il giusto bilanciamento tra gli elementi. In questo modo concentriamo la spesa con meno uscite possibili. 

- Facciamo una lista di quello che serve, il necessario, è un buon trucco salva budget e ci aiuta ad evitare sprechi. Se riuscissimo a redigere la lista della spesa in base al percorso d'acquisto del nostro mercato super abituale, saremo più veloci e resteremo il minor tempo possibile nel negozio. Impareremo la flessibilità e l'adattamento; se non troviamo i nostri cibi abituali, li possiamo sostituire con altri di pari valore nutrizionale.

- Se possibile meglio procedere al pagamento con una carta contactless o con Satispay, così da limitare l'utilizzo dei contanti. Nel caso di utilizzo di denaro suggeriamo di lavarsi le mani non appena arrivati a casa e di non toccarsi viso e occhi prima di averlo fatto. 

- Scegliamo il negozio piu' vicino a casa

- Se possibile, lasciamo a casa altri familiari, per rispetto loro e di tutte le persone che lavorano per garantire un servizio primario come la spesa alimentare. 

- Al rientro, prima di accedere in casa, togliamo le scarpe utilizzate. Se abbiamo utilizzato il telefono disinfettiamolo, laviamoci le mani e riponiamo la nostra spesa nella dispensa. Nel caso di acquisto di frutta e verdura fresca sarà sufficiente lavarla bene prima di consumarla.

È obbligatorio fare la spesa nel proprio comune di residenza o è possibile farla anche nel Comune limitrofo?

No, ma si deve fare la spesa nel posto più vicino possibile a casa o, per chi non lavora a casa, al luogo di lavoro. Infatti, gli spostamenti devono essere limitati allo stretto necessario sia tra Comuni limitrofi che all'interno dello stesso Comune. In ogni caso, si deve sempre rispettare rigorosamente la distanza tra le persone negli spostamenti, così come all'entrata, all'uscita e all'interno dei punti vendita. Per questa ragione la spesa è fatta di regola nel proprio Comune, dal momento che questo dovrebbe garantire la riduzione degli spostamenti al minimo indispensabile. Qualora ciò non sia possibile (ad esempio perché il Comune non ha punti vendita), o sia necessario acquistare con urgenza un bene non reperibile nel Comune di residenza o domicilio, o, ancora, il punto vendita più vicino a casa propria si trovi effettivamente nel Comune limitrofo, lo spostamento è consentito solo entro tali stretti limiti, che dovranno essere autocertificati.

Come possiamo garantire insieme la sicurezza nel negozio:

Di seguito le regole che troverete anche affisse sulle nostre vetrine nonché diffuse dalla nostra radio:

- L'ingresso in negozio delle persone è contingentato: come da ordinanza, è possibile far accedere al negozio una persona per nucleo familiare*. Rispettiamo il turno e la distanza tra noi anche fuori dal punto vendita.

- Dentro il negozio manteniamo la distanza raccomandata sia con gli altri clienti che con gli operatori in ogni punto: nelle corsie, all'ortofrutta, davanti al banco gastronomia, alle casse.

Vi ringraziamo di far parte del nostro ecosistema. Oggi piu' che mai, agricoltori, produttori, negozi e clienti sono uniti per garantire un'agricoltura sana e un cibo vitale. 

"mangiare è un atto agricolo" - Wendell Berry


Oggi più che mai una gentilezza o un sorriso, anche se nascosto dalla mascherina, è importante per tutte le persone che lavorano nei negozi.

Certamente lo apprezzeranno, perché il loro impegno, spesso dato per scontato, è la garanzia per tutti di poter avere un bene primario come il cibo.

* Valido a livello regionale.