Notizie

La pasta integrale NaturaSì

La pasta integrale NaturaSì

Dalla magia dell’incontro di due semplici ingredienti nasce la nostra nuova pasta integrale. La seguiamo sin da quando è solo un chicco di grano, per questo ne conosciamo tutto il percorso che la porta fino alla tua tavola. 

Dal grano alla pasta 

Il grano duro utilizzato è di origine esclusivamente italiana, coltivato dagli agricoltori che fanno parte del nostro Ecosistema. In particolare, per il raccolto 2020, abbiamo utilizzato il grano coltivato da queste aziende agricole: 

  • Agribioconti di Conti M. Sebastiano (Sicilia) 

  • Az. Agr. Zoot. Posta piano di Pizzi Maria Teresa e Pisani Domenico s.s. (Puglia) 

  • Azienda Agricola di Urso Carlo (Puglia) 

  • Ecofruit srl (Sicilia) 

  • Marottoli Domenico (Basilicata) 

  • Masseria La Calcara s.r.l. soc. Agr. (Puglia) 

  • Op. Cooperativa Agricola “Altamurabioagri” (Puglia) 

  • Posta Faugno s.r.l.s. agricola (Puglia) 

  • Soc. Agr. Agrimar di Biscione Antonia d.& c. S.n.c. (Puglia) 

La trasformazione in pasta

Presso il Molino De Vita, in Puglia, avviene la trasformazione nel semolato che, una volta raggiunto il Pastificio Felicetti di Predazzo, verrà impastato con acqua di montagna, quindi trafilato al bronzo (a eccezione delle farfalle e dei filini) e infine essiccato nei diversi formati di pasta: ditalini, fusilli, linguine, mezze maniche, penne rigate, pipe rigate, sedani rigati, spaghetti e stelline.

La confezione

Per la nuova pasta integrale a marchio NaturaSì abbiamo scelto una confezione ecosostenibile e riciclabile, realizzata in  carta certificata FSC, che proviene cioè da foreste gestite responsabilmente. Una scelta che ci permette di risparmiare ben 5651,98 kg di plastica e che ben si inserisce nel percorso di riduzione degli imballi in plastica intrapreso dalla nostra azienda.

La bontà non si vede. Si gusta. Scopri la nuova pasta integrale NaturaSì. 

Scopri di più