PODCAST laboratorio 2050 - PUNTATA 44

Effetto Farfalla

Da un piccolo gesto locale si possono produrre effetti positivi su scala globale. Lo sa bene Claudio Corazza, fondatore dell’Ass. Il Mondo di Tommaso, che da anni promuove il concorso Butterfly Effect. Con noi anche i giovani attivisti Eleonora Saccon e Ansumana Darboe.

Claudio Corazza: “Cosa possiamo fare in questo mondo per cercare di renderlo migliore? Da questa domanda, ispirata da una celebre frase di Gandhi, nasce cinque anni fa l’Associazione il Mondo di Tommaso. Siamo arrivati a un centinaio di iscritti, quasi tutti ragazzi, tra cui il gruppo operativo che si occupa dei progetti. Ma la bellezza di tutto ciò – che corrisponde all’effetto farfalla – è riscontrare che da una piccola scintilla è nato qualcosa di più grande che sta ottenendo dei risultati”.

“Ogni anno lanciamo un progetto e organizziamo un concorso, il Butterfly Effect Project. Gli argomenti delle prime tre edizioni sono stati la sostenibilità, il coraggio, la biodiversità.”

Eleonora Saccon: “Il concorso Butterfly Effect Project è rivolto a tutti i ragazzi di età non superiore ai 35 anni, singoli o organizzati in gruppi scolastici, interscolastici, privati, associazioni. Saranno assegnati n° 5 premi da 1.000,00 € ciascuno a 5 progetti accompagnati dalla presentazione di un video.

Il tema del concorso 2022 è “L’uomo e gli alberi: un rapporto per la vita”. Vi possono partecipare tutti i ragazzi ed i gruppi che abbiano avviato un progetto di riforestazione ambientale. Piantando alberi, creando un orto o coltivando un giardino. I progetti dovranno essere già avviati; lo scopo del concorso è sostenerli economicamente e valorizzarli.

Ansumana Darboe: “L’anno scorso ho partecipato al Concorso Effetto Farfalla (Butterfly Effect Project 2021) con un’associazione del mio paese, il Gambia, e abbiamo vinto un premio di 1.000 euro con cui siamo riusciti a piantare più di 1.000 alberi nei nostri villaggi. Questa esperienza ci ha dato una grande motivazione. La nostra associazione, composta da cittadini del Gambia che vivono in Europa, Asia ed America, sostiene le nostre comunità di origine nel realizzare iniziative di riforestazione e protezione dei boschi. Con l’aiuto dell’associazione Il Mondo di Tommaso abbiamo potuto acquistare nuovi attrezzi agricoli. Il nostro obiettivo attuale è quello di piantare nuovi alberi e di formare volontari in grado di proteggerli, in particolare dal rischio di incendi che caratterizza le estati del nostro paese”.

Vuoi ascoltare tutte le puntate di Laboratorio 2050?

I podcast Laboratorio2050, ideati e realizzati in collaborazione con Hublab, sono un contenitore virtuale con due conduttori reali: Alessandro Isidoro Re, giornalista e Celeste Righi Ricco, agronoma. Appuntamento tutti i venerdì, alle 18:00, qui sul nostro sito. 

Laboratorio 2050 il lato giovane di #NaturaSì: uno spazio ideale, aperto a tutti, dove condividere pensieri e raccogliere idee per sviluppare nuove soluzioni, in chiave partecipativa, che rendano il nostro Pianeta più sostenibile entro il 2050.

Scopri di più