PODCAST LABORATORIO 2050 - PUNTATA 53

Seminare il Futuro

L’importanza dei semi come punto di partenza per un mondo migliore e più sostenibile: ne parliamo con Giovanni Girolomoni, presidente della Fondazione Seminare il Futuro.

 

Giovanni Girolomoni, presidente della Fondazione Seminare il Futuro e della Coop. Agricola Gino Girolomoni

“La ragione per cui abbiamo fondato un'organizzazione no profit che si occupa dei semi è che i semi sono all’origine di tutto. I semi sono il punto di partenza di un vero e proprio ecosistema agricolo. Al giorno d'oggi purtroppo solo una piccola gamma di semi è davvero adatta all'agricoltura biologica; quindi, è necessario ricercare semi adatti a un'agricoltura che fa basso uso di input esterni. Ciò è ancora più importante oggi, considerando l'impatto del cambiamento climatico e il conseguente fabbisogno degli agricoltori di semi resilienti”.

“La nostra attività principale oggi è da un lato, soprattutto per gli ortaggi, selezionare e mappare le varietà locali che riteniamo abbiano il potenziale per essere buone ai fini dell'agricoltura biologica. Allo stesso tempo, soprattutto per i cereali, la nostra fondazione è impegnata a creare anche nuova biodiversità, attraverso il metodo del biobreeding, ovvero della selezione di nuove varietà tramite tecniche d’incrocio tradizionali fatte in campi coltivati in biologico”.

“Il motivo per cui abbiamo scelto di essere un'organizzazione senza scopo di lucro è quello di garantire il libero accesso delle varietà agli agricoltori, poiché riteniamo che i semi siano un bene comune”.

“L'importanza dei semi viene celebrata ogni anno in una domenica di ottobre con l'iniziativa chiamata proprio "Seminare il Futuro". L’evento si svolge contemporaneamente in diverse aziende agricole biologiche e biodinamiche che fanno parte dell'ecosistema NaturaSì. È un momento di condivisione molto bello, a cui partecipano grandi e piccini, appassionati al mondo bio, per compiere un gesto simbolico e concreto allo stesso tempo: la semina a spaglio, ovvero a mano, che avvicina alla Terra il cuore di ciascuno”.

Vuoi ascoltare tutte le puntate di Laboratorio 2050?

I podcast Laboratorio2050, ideati e realizzati in collaborazione con Hublab, sono un contenitore virtuale con due conduttori reali: Alessandro Isidoro Re, giornalista e Celeste Righi Ricco, agronoma. Appuntamento tutti i venerdì, alle 18:00, qui sul nostro sito. 

Laboratorio 2050 il lato giovane di #NaturaSì: uno spazio ideale, aperto a tutti, dove condividere pensieri e raccogliere idee per sviluppare nuove soluzioni, in chiave partecipativa, che rendano il nostro Pianeta più sostenibile entro il 2050.