{{content.title}}

{{content.description}}

Home /  Ortofrutta di stagione /  Fragola

{{content.title}}

{{content.extra_fields.abstract.value}}

1. Il loro nome deriva dal latino “fragrare”, che significa emanare profumo

Appartenenti al genere Fragaria, che fa parte della famiglia delle Rosaceae, le fragole sono note fin dall’antichità: in occasione della festa dedicata ad Adone erano diffusamente consumate dai Romani, che le chiamavano “fragrans” a causa del loro profumo. L’usanza affondava le sue radici nel mito: si narrava, infatti, che fossero nate dalle lacrime di Venere che piangeva la morte dell’amato.
 

2. Non sono un frutto

Forse in pochi sanno che le fragole vere e proprie non sono altro che i piccoli acheni che punteggiano la superficie delle fragole, rendendola ruvida e porosa. Perciò, la fragola così com’è comunemente intesa è in realtà un “falso frutto”.
 

3. E’ possibile coltivare le fragole anche in vaso

Le fragole possono essere coltivate sia in campo aperto che in serra; chi non dispone di un orto, può coltivarla anche in vaso, sul terrazzo, perché la loro pianta si accontenta di spazi ristretti.
 

4. Le fragole si raccolgono esclusivamente a mano

La raccolta delle fragole, effettuata in genere tra maggio e agosto, è esclusivamente manuale: si tratta di un’operazione piuttosto faticosa a causa delle modeste dimensioni della pianta, che obbligano a restare chini sul terreno, e a causa della deperibilità del frutto che deve essere staccato dal peduncolo con estrema delicatezza.
 

5. Le foglie delle fragole possono essere usate per tisane depurative

Le fragole sono molto usate in cucina, con utilizzi dai più tradizionali a quelli più ricercati. Per esempio, se ne possono impiegare anche le foglie, con le quali preparare infusi che, secondo la tra- dizione popolare, avrebbero proprietà depurative.

{{interaction.resource_info.title}}

{{getImageAlt(content, null)}}

Le proprietà della fragola

Basso contenuto calorico

Eh sì, la fragola ha pochissime calorie, ne apporta solo 27 kcal per 100 g.

Alto contenuto di vitamina C

La Vitamina C in essa contenuta contribuisce alla normale formazione del collagene, delle gengive, della pelle e dei denti, al normale metabolismo energetico, al normale funzionamento del sistema nervoso, del sistema immunitario e della funzione psicologica.

Depura l'organismo

Della fragola non si butta via niente! Se ne possono impiegare anche le foglie con le quali preparare infusi che, secondo la tradizione popolare, avrebbero proprietà depurative.

Quando e come inserirla nell'alimentazione dei bambini?

DAI 6 AI 9 MESI la fragola può provocare allergia e per questo viene sconsigliata nelle prime fasi dello svezzamento.

DAI 9 AI 12 MESI se il bambino non ha manifestazioni allergiche potete fargli assaggiare le fragole facendo molta attenzione alla stagionalità. Consumate fuori stagione o non biologiche possono provocare reazioni allergiche.

DOPO L'ANNO le fragole possono essere consumate liberamente durante la stagione di maturazione, sia come merenda da sole che per aromatizzare e colorare yogurt, per decorare torte, gelati e frullati.
{{getImageAlt(content, null)}}
Le fragole che trovate nei nostri punti vendita provengono dai produttori di Eiar e dalle aziende agricole Ferrandes, Ecofruit, Cosmobio, Miola, Petrosino e Ca’ Magre.