{{content.title}}

{{content.description}}

Home /  Ortofrutta di stagione /  Melone

{{content.title}}

{{content.extra_fields.abstract.value}}

1. Viene coltivato sin dall’antica Roma

Pare che sia originario dell’Asia centrale, da cui conobbe una rapida diffusione grazie alla sua bontà, arrivando in Africa e diffondendosi poi nel Mediterraneo. In Italia deve la sua fama ai monaci che curavano la residenza pontificia di Cantalupo, località vicina a Roma, da cui prende il nome una famosa varietà.


2. Appartiene alla stessa famiglia dell'anguria

Con l’anguria condivide la famiglia, che è quella delle Cucurbitacee, e le caratteristiche della pianta, costituita da un fusto principale strisciante che si ramifica e, se fornito di sostegni opportuni, può diventare rampicante.


3. È importante raccoglierlo al momento giusto

Fondamentale è individuare il momento giusto per la raccolta, che deve avvenire quando il frutto ha raggiunto uno stadio di sviluppo ben preciso: un ritardo rischia di comprometterne la conservazione, un anticipo la qualità (il rischio è che non abbia raggiunto il grado zuccherino che lo caratterizza).


4. Buono per il palato e buono per la pelle!

Una curiosità? Con la sua polpa, si possono preparare delle maschere che sembrano tonificare la pelle, donandole un aspetto vellutato.

{{interaction.resource_info.title}}

{{content.title}}