Prodotti
Categorie

Ospitalità Natura

Esperienze

Fondamentale, è scegliere accuratamente il luogo in cui alloggiare, orientandoci su strutture che abbiano i nostri stessi principi e che adottino con convinzione soluzioni improntate alla sostenibilità. Ospitalità Natura fa proprio questo: riunisce tutte quelle realtà che, attraverso le loro scelte, portano avanti un’idea di vacanza consapevole e sostenibile.

Chi è Ospitalità Natura?

Ospitalità Natura è il primo il primo network di strutture eco e bio, di viaggi e di experince che portano a contatto tutte le persone del nostro Ecosistema, la cui idea si riassume nel payoff eco, bio, tuo. Sì, tuo perché Ospitalità Natura nasce da una convinzione: tutti siamo chiamati a dare il nostro contributo per salvare l’ambiente e vivere in modo più sano, anche attraverso viaggi più consapevoli.

In viaggio con la nuova raccolta punti NaturaSì

Scopri la nuova raccolta punti NaturaSì con cadenza trimestrale riservata ai possessori della Community Card: tra i suoi vantaggi la possibilità di convertire i buoni spesa non utilizzati in buoni viaggio, cumulabili fino a un massimo di quattro buoni da utilizzare sulla piattaforma di Ospitalità Natura.

 

Le 5 regole per viaggiare secondo Natura

1. Scegliamo con attenzione il mezzo di trasporto e lasciamoci suggestionare dalla lentezza: il passaggio da un luogo all’altro non è solamente un momento di transizione, ma è esso stesso parte del viaggio. È un’occasione per abituarci a un nuovo ritmo, per osservare il paesaggio che cambia. Concediamoci piccole soste intermedie che renderanno il viaggio meno rapido ma certamente più ricco.

2. Forse a qualcuno potrebbe sembrare un’ovvietà, ma non lo è affatto se osserviamo un parco pubblico o ancor più semplicemente il ciglio della strada: i nostri viaggi devono lasciare traccia dentro di noi, ma noi non dobbiamo lasciare tracce del nostro passaggio, soprattutto se si tratta di rifiuti. Limitiamo i materiali usa e getta e, quando non è possibile, smaltiamo i nostri rifiuti negli appositi contenitori per la raccolta differenziata: del resto, questa non dovrebbe essere una scelta, ma l’abitudine di ognuno.

3. Attenzione all’ambiente circostante. Quando scegliamo la meta del nostro viaggio, la scegliamo proprio per quello che potremmo scoprire visitandola. Avviciniamoci con cautela a flora e fauna selvatica, osservandoli a distanza e tenendo ben presente che in quel momento siamo noi a invadere il loro habitat: sabbia, fiori, sassi, piante… tutto deve rimanere al suo posto.

4. Immergiamoci a fondo nel contesto in cui ci troviamo: sperimentiamo sapori, profumi, odori, assaggiamo i cibi locali e scopriamo come si preparano. Si viaggia anche così, attraverso i sensi. Il viaggio è scoperta di tutto ciò che non siamo abituati a conoscere, e non parliamo solamente di mete esotiche: ogni luogo può riservarci qualche sorpresa, specialmente se ci orientiamo verso itinerari meno conosciuti.

5. La meta migliore non è la più lontana: preferiamo destinazioni vicine a noi, facilmente raggiungibili che spesso, per paradosso, sono anche quelle che conosciamo meno. Siamo proprio certi di conoscere tutto quel che avviene nei dintorni di casa nostra?

 

Viaggiamo secondo Natura