Prodotti
Categorie
ANTIPASTI

Babaganoush di melanzane con germogli misti

Ricetta a cura di Barbara Torresan

 

Preparazione 2 ore e 30 minuti
Cottura 45 minuti per le melanzane + 10 minuti per la pita
Coperti 4 persone

Ingredienti

Per il babaganoush

  • 2 melanzane
  • 2 spicchi di aglio
  • 50 g di tahin
  • Succo di 1 limone
  • Olio extra vergine di oliva
  • Sale q.b.
  • Paprika q.b.
  • 1 confezione di germogli misti, erba medica e crescione

Per le pita

  • 250 g di farina
  • 50 ml di latte
  • 50 ml di acqua tiepida
  • 2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
  • 1/4 di cubetto di lievito, o 1/2 cucchiaino di lievito in polvere
  • 1/2 cucchiaino di zucchero
  • 1/2 cucchiaino di sale

 

Preparazione

Per il babaganoush: mentre scaldate il forno a 180 °C, lavate per bene le melanzane e asciugatele; tagliatele a metà per la lunghezza, incidetene la polpa e spennellate con un filo di olio; mettetele su una teglia rivestita di carta da forno e fate cuocere per circa 45 minuti, massimo un’ora, fino a quando la buccia esterna avrà fatto le grinze. Una volta cotte, lasciatele raffreddare e poi, con l’aiuto di un cucchiaio, prelevate la polpa interna e mettetela nel vaso del frullatore. Unite quindi l’aglio (privato dell’anima), la salsa tahin, il succo di limone, l’olio e frullate; regolate di sale e unite un pizzico di paprika. Servite in ciotoline, accompagnando con pita, verdure fresche e abbondanti germogli.

Per le pita: mettete farina, sale, zucchero e olio in un’impastatrice e mescolate. Preparate un’emulsione con latte, acqua e il lievito sciolto all’interno, poi unitela agli altri ingredienti, versandola a filo e continuando a mescolare. Lavorate con il gancio per 5 minuti, se necessario aggiungete qualche cucchiaio di acqua tiepida; lasciate lievitare sino al raddoppio (serviranno circa 30 minuti). Giunti a questo punto riprendete l’impasto e dividetelo in parti uguali, in modo da ottenere delle palline di circa 50 g di peso. Riponetele in una teglia, coprite con del tessuto leggero e lasciate riposare per un’altra mezz’oretta.

Passato il tempo, mettete a scaldare la padella e, nel mentre, stendete con il mattarello le palline di pasta, il più sottilmente possibile. Cuocetele una per volta nella padella a fuoco alto. Non servono condimenti e appena la pasta toccherà la padella bollente, si gonfierà leggermente. Cuocetele 1 o 2 minuti per lato, poi copritele man mano con un canovaccio, per tenerle al caldo.

 

Puoi preparare questa ricetta utilizzando anche l’ortofrutta dei CosìperNatura: prodotti imperfetti, irregolari o dalla forma insolita, ma ugualmente buoni. Sono il frutto di un progetto condiviso da NaturaSì con Legambiente, per contribuire alla riduzione dello spreco alimentare fino sul campo.