Primi

Vellutata di carciofi e topinambur

Del carciofo non si mangia solo il cuore, la sua parte più tenera, ma anche foglie esterne e gambi: scopri come utilizzarli per preparare una vellutata di carciofi particolare con l'aggiunta del topinambur.

difficoltà
Facile
dosi per
4 persone
cottura
40 minuti
preparazione
5 minuti
a cura di
Benedetta Marchi
difficoltà
Facile
dosi per
4 persone
cottura
40 minuti
preparazione
5 minuti
a cura di
Benedetta Marchi
NaturaSi-Ricette-Vellutata-Top

Ingredienti

  • Carciofi (le foglie esterne e i gambi)
    4
  • Acqua
    500 ml
  • Topinambur
    270 g
  • Aglio
    1 spicchio
  • Sale e pepe
    q.b.
  • Olio extra vergine d’oliva
    q.b.

Preparazione

In una pentola dai bordi alti, fate soffriggere uno spicchio d’aglio con dell’olio e cuocete per qualche minuto i topinambur tagliati a cubetti. Cuocete le foglie esterne e i gambi dei carciofi in acqua bollente per 40 minuti; quindi, aggiungeteli al topinambur e, quando il tutto risulterà ammorbidito, frullate fino a ricavarne una crema, aggiustando di sale e pepe. Servite la vellutata bella calda, assieme a del pane tostato.

Puoi preparare questa ricetta utilizzando anche l’ortofrutta dei CosìperNatura: prodotti imperfetti, irregolari o dalla forma insolita, ma ugualmente buoni. Sono il frutto di un progetto condiviso da NaturaSì con Legambiente, per contribuire alla riduzione dello spreco alimentare fino sul campo.