Prodotti
Categorie

Spreco alimentare

Impegno

Dalla gestione delle eccedenze all’analisi delle inefficienze, fino alla collaborazione con associazioni ed enti benefici: è l’impegno di NaturaSì nella lotta allo spreco alimentare.

 

Il cibo è vita: avere un impatto quanto più prossimo allo zero in termini di spreco alimentare rappresenta per noi un compito fondamentale. Per questo, NaturaSì si impegna per ridurre al minimo – all’interno del suo ecosistema – sprechi e inefficienze, adottando tecniche di ottimizzazione della distribuzione e migliorando i processi.  Ma anche organizzando rivendite interne per i dipendenti ovvero attività di ridistribuzione di tutti quegli alimenti che non possono essere venduti a scaffale. 

Linee guida

Affinché non vengano sprecati i prodotti prossimi alla scadenza, o quelli che non possono essere commercializzati nei negozi per questioni di imballo, abbiamo dato il via:

  • a una rivendita interna per i collaboratori, che possono acquistare i prodotti a prezzi vantaggiosi;

  • a una vendita diretta con sconti particolari a Punti Vendita accreditati e monitorati (per i controlli di Qualità) da Ufficio Vendite;

  • all’utilizzo di prodotti presso le mense aziendali interne alle nostre sedi;

  • a collaborazioni con associazioni ed enti accreditati, che ricevono come donazione parte di questi prodotti, a sostegno delle attività sociali che perseguono. 

Da maggio 2019 NaturaSì collabora con il progetto To Good To Go, molto più di una semplice App, un autentico movimento contro lo spreco alimentare: nei negozi aderenti, infatti, è possibile acquistare, a un prezzo vantaggioso, Magic Box che contengono prodotti vicini alla scadenza, ma ancora troppo buoni per essere buttati. A oggi sono 27.042 le box vendute, con un risparmio di circa 67.605 kg di CO2, consentendo inoltre di evitare in media lo spreco di un kg di prodotto per box. (dati aggiornati al 15 settembre 2020)

 

“Il cibo non va mai buttato. La lotta allo spreco deve trasformarsi in un valore culturale e commerciale trasversale per tutti gli attori coinvolti”

Fabio Brescacin, Presidente di EcorNaturaSì.