Prodotti
Categorie

Azienda Agricola Ambiente Naturale

Le Terre di Ecor

“L’uso di pesticidi e sostanze chimiche rovina la bellezza della terra”

- Maria Rosa Ghiringhelli

 

Ci prendevano in giro perché nei campi usavamo il letame ma non capivano che il letame è vita. Mi chiamo Maria Rosa e, insieme ai miei figli, grazie anche al contributo di mio marito Ettore, guido l’Azienda Agricola Ambiente Naturale. Da sempre sono contraria all'utilizzo di pesticidi e sostanze chimiche che rovinano la bellezza della terra e dei suoi frutti  e credo che ogni pianta vada rispettata e non insultata con la chimica: se soffre, fa soffrire anche a me. La mia azienda familiare, che gestisco con mio marito e i nostri tre figli, nasce in provincia di Brescia, in un piccolo paesino chiamato Gambara: siamo stati tra i primi in questa zona a praticare l’agricoltura biologica. Oggi si estende per 18 ettari di terreno, 14 dei quali già coltivati a biologico mentre i restanti 4 sono in fase di conversione. Produciamo ottime insalate e diverse tipologie di ortaggi come patate, cipolle, fagiolini e zucche:  tutti alimenti nati in un clima positivo, di unità familiare. Sono orgogliosa di poter contare sempre di più sull'appoggio dei miei figli che fin da piccoli sono affascinati dalla passione con la quale lavoriamo e dalla nostra minuziosa cura verso l'ambiente: hanno deciso di affiancarci in questo progetto e sono loro il futuro dell'azienda. ​

DOVE SIAMO

Azienda Agricola Ambiente Naturale

Via Villa Giulietta 70

Gambara (BS)

NaturaSì e le Terre di Ecor

I produttori del nostro ecosistema sono impegnati ad adottare tecniche che nutrono il terreno, lo mantengono fertile e contribuiscono alla biodiversità. Le Terre di Ecor è una rete di aziende agricole biologiche e biodinamiche unite da un rapporto speciale con la terra e dall’impegno nei confronti della natura e delle persone, disposte a condividere esperienze e competenze per produrre un biologico non solo certificato ma di qualità; un sistema volto a garantire un reddito adeguato a coloro che lavorano per mantenere fertile la terra, sottraendola all’abbandono, al degrado, alla cementificazione.